La questione sarà sottoposta al ministro dell'Ambiente Sergio Costa (M5S), ha detto il presidente, "per avviare una discussione sulla prospettiva gestionale degli orsi che sta diventando sempre più insostenibile. INTERVISTA A MARIA CARLA RE, nota virologa bolognese e responsabile di uno dei maggiori laboratori sanitari pubblici dell'Emilia-Romagna... INTERVISTA A BRUNO TABACCI, Parlamentare eletto a Milano, leader del Centro Democratico e già Governatore della Regione Lombardia ... Registro Stampa del Tribunale Civile di Roma - Registrazione n. 202/2011 del 17/06/2011 - A.L. In Trentino-Alto Adige è cominciata da qualche giorno una nuova caccia all’orso a seguito, a quanto pare, di un’aggressione subita da un uomo che passeggiava nei boschi con il suo cane. Vogliamo dialogare con il Ministero, sapendo comunque - ha concluso il presidente - che noi abbiamo una legge, la 9 del 2018, che ci consente ampi margini di manovra sulla gestione dei grandi carnivori".   Â, 1.408 PCR-Tests und 4.840 Antigen-Schnelltests durchgeführt, Museo Bolzano presenta stagione espositiva al via da marzo, Per metà vaccino anti Covid avrà effetto benefico solo nel 2022, Rossi:sostegno a imprese e progetti futuro nonostante pandemia, Sabatini su "deteriorati", "mettono in crisi anche imprese sane", Hanno anche soci con laurea o dottorato di ricerca, Provincia di Trento, ordinanza per abbattere l'orso, AGENZIA ANSA - periodicità quotidiana - Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Roma n. 212/1948, P.I. Lo si potrà osservare, evitando però di andare nella sua direzione e di fare movimenti che potrebbero farlo sentire in pericolo (correre, sbracciare). Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati per il prossimo commento. Cosa trovate nel n.12 di Esquire, oggi in edicola Il video da urlo dell'orso che attacca un motociclista Un esemplare di orso bruno ha puntato un motociclista, ma tutto finisce bene. La corsa del Bitcoin, malgrado la frenata di oggi, ha sfondato la quota psicologica dei 30 mila dollari per... Pioggia di gol nella prima domenica di campionato del 2021 - Il Milan espugna Benevento, l'Inter batte il Crotone... INTERVISTA A MARIO NOERA, docente di Intermediari finanziari della Bocconi - "La Bce ha due anime, quella monetaria e... Giuseppe Baselice | 19 Dicembre 2020, 7:10. Considerando anche gli spostamenti più lunghi effettuati dai giovani maschi la popolazione di orso delle Alpi centrali si è invece distribuita nel 2019 su un’area teorica di 45.327 kmq, dal Piemonte al Friuli. Il 28enne è inciampato ed è stato sormontato dall'animale: il padre lo ha salvato. Il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha annunciato che firmerà nelle prossime ore un'ordinanza che prevede l'abbattimento dell'orso, non ancora identificato, che nel pomeriggio di lunedì ha aggredito Fabio e Christian Misseroni, padre e figlio, sul Monte Peller, in valle di Non.Â. Il rischio è remoto, ma c’è. Infine, l’incontro ravvicinato. Se attacca, dunque, non è per uccidere né tanto meno per mangiare, ma solo per difendersi, in quanto percepisce la nostra presenza come minacciosa, soprattutto nei confronti dei cuccioli, se si tratta di un esemplare femmina (come in tutti i casi di aggressione sinora verificati). Che abitudini hanno? La maggior parte sono femmine. Il loro ritmo di crescita nell’ultimo quadriennio è aumentato: secondo l’ultimo dato disponibile, cuccioli compresi, stiamo avvicinando il centinaio di esemplari, il doppio di quelli stimati nel 2015 e dieci volte tanto quelli del 2002. Incontro con un orso in Trentino. C’è chi si allarma, e chi invece non vede particolari pericoli se non il naturale (e remoto) rischio derivante dalla convivenza tra uomo e animali, peraltro in una zona dove è stato l’uomo, all’inizio degli anni Duemila, a voler reintrodurre il plantigrado. In Trentino ci sono fra gli 82 ed i 93 esemplari di orso, ai quali si aggiungono i nuovi cuccioli. L’ultimo dato disponibile di orsi certamente presenti in Trentino è datata 2019 ed è di 63 esemplari. Ecco perché è davvero difficile incontrarlo. x. Questa Pagina utilizza Cookies propri e di terzi per offrivi la miglior esperienza possibile. I suoi argomenti preferiti: sport, politica, curiosità dal mondo e high tech. Altri 6 orsi invece hanno gravitato, oltre che in Trentino, anche in province/regioni limitrofe: 3 in Alto Adige, 2 in provincia di Sondrio e uno in provincia di Brescia. Brigitte Bardot, indimenticata icona del cinema e cantante, fervente animalista al punto da essere presidente di una fondazione che porta il suo nome, ha scritto una lettera, in francese, al presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti (Lega) per chiedere di rimettere in libertà i tre orsi rinchiusi nel recinto del Casteller. Il ministro Costa: non venga rinchiuso o ucciso. Alessandro, 12 anni: «Mi sono allontanato con lentezza» Da una distanza media, l’importante sarà non fare gesti bruschi, non urlare, non scappare in preda al panico: con molta calma, sussurrando all’animale per tranquillizzarlo e indietreggiando ma senza mai dargli del tutto le spalle, ci si allontana, andando in una direzione opposta. Per avere i risultati, spiegano in Provincia, ci vorrà qualche giorno. In Trentino ci sono fra gli 82 ed i 93 esemplari di orso, ai quali si aggiungono i nuovi cuccioli. Iniziative Editoriali S.r.l. Il monitoraggio dell’orso è eseguito dalla Provincia autonoma di Trento in maniera continuativa dagli anni ’70. Un giovane orso nella serata di ieri ha ferito un carabiniere di 24 anni ad Andalo, in Trentino.     Al momento non si sa se si tratti di un maschio o di una femmina. Alle tradizionali tecniche di rilevamento sul campo si sono affiancate nel tempo la radiotelemetria (metodologia utilizzata per la prima volta in Eurasia nel 1976), il videocontrollo automatico da stazioni remote, il fototrappolaggio e infine, a partire dal 2002, il monitoraggio genetico. VideoGallery - L'Unione Sarda.it Un ragazzo di 28 anni e suo padre di 59 sono stati aggrediti oggi pomeriggio da un orso mentre percorrevano un sentiero sul Monte Peller, in località Torosi, in Trentino Alto Adige. Trentino, l’orso M49 è fuggito nuovamente dal recinto del Casteller. Rarissimo, ma non impossibile. In quel caso l’unica cosa da fare è mostrarsi totalmente inermi, sdraiandosi per terra a pancia in giù, con le mani sulla testa. ... oggi, domenica 03 gennaio 2020. E allora è bene ricordare il vademecum, premettendo che l’orso è totalmente disinteressato agli uomini, casomai ne è infastidito e tende ad evitarli. Orso aggredisce padre e figlio nei boschi del Monte Peller, in Trentino. L'orso si arrampica sui balconi: paura in Trentino. È uscito dalla boscaglia all'improvviso, piombando contro padre e figlio: poco dopo le 18 di ieri, sul Monte Peller, un orso ha aggredito Fabio e Christian Misseroni. INTERVISTA A MARCO VECCHIETTI, Amministratore delegato di Intesa Sanpaolo RBM Salute - "La vera parola chiave del 2020 non... Luigi Marcadella | 12 Dicembre 2020, 7:00. TrentoToday il giornale on line di Trento: Cronaca e notizie dai principali quartieri della città, e informazioni di sport e cultura Il numero complessivo, comprese le cucciolate, è però stimato tra 82 e 93. La Provincia autonoma di Trento (guidata dal leghista Maurizio Fugatti), intanto, ha già emesso un’ordinanza di abbattimento: agli esperti, ma non solo, questa decisione è parsa quanto meno frettolosa. Prima va premessa una cosa: come ricordato in un’intervista a FIRSTonline da Elena Guella, vicepresidente della Società alpinisti tridentini (SAT), gli episodi di aggressione di orsi nei confronti degli uomini negli ultimi 20 anni si contano sulle dita di una mano. Non è escluso che sferri comunque qualche colpo, ma non reagire rimane in ogni caso la scelta preferibile: scappare o ingaggiare un corpo a corpo, anche se in più persone contro uno, non porterà nulla di meglio. Questi numeri mettono in dubbio la possibilità di convivenza dell'orso con l'uomo, secondo Fugatti (Lega). Due uomini di 59 e 28 anni, padre e figlio, sono stati aggrediti e feriti da un orso in Trentino. Ora vediamo la mappa degli orsi, in base al Rapporto Grandi Carnivori 2019, curato dalla Provincia di Trento. Dal 2005 al 2019 sono 38 gli orsi ad aver abbandonato il Trentino, tutti maschi: alcuni sono morti o se ne sono perse le tracce, altri sono semplicemente emigrati, finendo anche all’estero (in Slovenia). Ecco invece i comportamenti da tenere, a seconda della distanza dell’incontro. Classe 1980, napoletano di nascita, ha vissuto prima a Parigi e poi tra Roma e Milano, dove risiede attualmente. – Record di Lvmh. Ecco perché e che cosa fare se dovesse capitare. Il numero complessivo, comprese le cucciolate, è però stimato tra 82 e 93. Localizzato sul monte Marzola Papillon e Gaia, due orsi in fuga tra le valli del Trentino. GdM.TV. TRENTO. Gli unici dati relativi al Trentino orientale si riferiscono all’orso M49, il famoso Papillon, che si era avventurato fino alla Valsugana e alla Val di Fiemme sfuggendo per quasi un anno alla cattura. Nel caso in cui l’orso si avvicini ugualmente, è consigliabile lasciare qualcosa per terra, magari lo zaino, per attirare la sua attenzione e distrarlo un po’, guadagnando così tempo per mettere ulteriore distanza tra noi e lui. Senza parlare e possibilmente senza guardare l’orso negli occhi. Se l’orso viene avvistato da molto lontano, si può stare tranquilli: non verrà mai ad attaccarvi. Anche se non è da escludere che gli orsi nelle valli del Trentino inizino ad essere troppi. Il dirigente generale della Forestale provinciale, Romano Masè, ha assicurato un'azione di presidio del territorio dove è avvenuta l'aggressione, di informazione alle persone che vivono nella zona. L’analisi dei ritmi di attività mostra uno sfasamento temporale tra uomini e orsi: laddove sale la curva di presenza dell’uomo nel corso della giornata, scende quella dell’animale. (ANSA) - TRENTO, 08 LUG - E' stato castrato chimicamente l'orso M49, l'esemplare catturato e rinchiuso nel Centro Casteller di Trento. In caso di incontro e di eventuale aggressione, ci sono due capisaldi fondamentali: non reagire, nemmeno per difendersi, perché nel corpo a corpo soccomberemmo al 100%, e non scappare correndo, perché l’orso è molto più veloce di noi (va alla velocità di uno scooter anche in salita), si arrampica agilmente e sa anche nuotare. Trentino è il quotidiano online di Trento continuamente aggiornato, con foto e video, su cronaca, politica, sport, cultura, spettacoli ed economia. Non è da tutti infatti dimostrare sangue freddo quando ci si ritrova un orso alle spalle, per di più spuntato da dietro un cespuglio. L’ultimo dato disponibile di orsi certamente presenti in Trentino è datata 2019 ed è di 63 esemplari. Nel 2019 non si sono registrati orsi morti, mentre dal 2003 ne sono deceduti 34, in tutte le Alpi, anche al di fuori del Trentino (come vedremo, gli orsi si muovono e non vivono esclusivamente in Trentino). Tuttavia anche risolvere il problema a monte è possibile. L'orso M49 è nuovamente scappato dal recinto del Centro Faunistico di Casteller, a sud di Trento. Di questi 34, 15 sono morti a causa dell’uomo (contando anche gli abbattimenti autorizzati). Il Rapporto Grandi Carnivori 2019 della Provincia di Trento svela tutti i segreti sulla vita dell’orso e conferma una certezza: incontrarlo è quasi impossibile, essere aggrediti anche. Orso aggredisce carabiniere di 24 anni in Trentino: militare ferito, animale catturato «All'improvviso si è spezzato un ramo e la sagoma nera dell' orso ci si … Ha collaborato per diverse testate (Corriere della Sera, Gazzetta dello Sport, Affaritaliani.it), e lavorato anche come addetto stampa per tre anni alla Provincia di Milano, occupandosi di turismo e moda. Continua a far discutere la vicenda dell’orso: dopo l’ultima aggressione in Trentino (mentre scriviamo l’animale è ancora da identificare e le circostanze da chiarire), e con la stagione escursionistica alle porte, l’opinione pubblica si divide. Ma dove vivono esattamente questi orsi? L'orso e il bambino in Trentino-Alto Adige Ecco l'incedibile video dell'orso e il bambino che non perde la calma, ripreso sulle montagne del Trentino-Alto Adige. L’orso a quel punto non dovrebbe più percepirvi come una minaccia e si allontanerà. Leggi su Sky TG24 l'articolo Orso M49, primo raid dopo la fuga: 4 capre sbranate in Trentino L'orso in Trentino, prima attraente richiamo per turisti e animalisti, oggi problema sociale. - Via Ovidio, 20 - 00193 Roma P.IVA e Cod.Fisc. Gli esemplari femmine sono più territoriali e sono loro ad occupare quasi esclusivamente la suddetta area delimitata (1.500 kmq), con un aumento della presenza, in quella specifica zona, del 31% rispetto al 2018. "Come ben sanno tutti coloro che non si sono occupati solo occasionalmente del progetto - sottolinea Rossi - il ripopolamento in Trentino è stata un'esperienza di successo, considerato che oggi, a 20 anni dal suo inizio, abbiamo sul territorio, caso unico in tutto l'arco alpino, una popolazione di … È arrivata la disposizione del presidente della provincia Fugatti. Mercoledì, 26 Agosto 2020 L'orso in Trentino L'orso è un grosso mammifero di struttura robusta, con il capo largo e massiccio, orecchie corte e arrotondate, gli occhi piccoli, il dorso tozzo, una coda corta appena visibile e possenti zampe. 07354200961, Le pagine di FIRSTonline registrano oltre 4 milioni di visualizzazioni ogni mese - SSL Security by SSLs.com, Orsi in Trentino, dove e quanti sono: la mappa, De Bortoli, il coraggio della verità per ripartire con il piede giusto, Borsa, previsioni 2021: il Toro si scatenerà dopo l’estate, Ottaviano Del Turco come Enzo Tortora: un calvario incivile, Nuovo decreto: restrizioni fino al 15, scuole aperte dall’11, Le Borse rallentano prima dell’ultima sfida di Trump, Berta: “Fca-Psa, mossa difensiva ma di successo”, Next Generation EU: Stato e privati tra miti e pregiudizi, Enel Green Power avvia costruzione del parco eolico in Molise, Bitcoin di record in record: 3 ragioni alla base della scalata, Il Milan resta in testa ma Inter, Juve, Roma e Napoli non mollano, “L’Europa è sulla via giusta ma oltre al Covid occhio al clima”: parla Noera, Intesa Sanpaolo: “Più sanità integrativa per difendere la salute”, “L’Europa ci dà le risorse, guai a sprecarle”: parla Papadia (ex Bce), Stellantis, via libera dalle assemblee e promozione in Borsa, Recovery Plan, governance decisiva per Assonime e Fondazione La Malfa, Intesa Sanpaolo lancia Quick Start per orientarsi tra i prodotti bancari, Mps, il futuro non sarà nè stand alone nè Alibanca, Turismo e Covid: così cambiano i viaggi del futuro, Sconti su Pir e fondi esteri, le novità fiscali in manovra, Partite Iva: precompilata in arrivo dall’Agenzia delle Entrate, Enel anticipa l’uscita dal carbone in Cile, Arcuri “Strumentale fare consuntivi a 4 giorni da avvio vaccinazioni”, Slitta all’11/1 la riapertura delle scuole superiori,weekend “arancione”, Gran Bretagna, Johnson annuncia un nuovo lockdown nazionale, Coronavirus, somministrate oltre 122 mila dosi di vaccino, Per associazioni settore auto 2020 amaro, ma si guarda al futuro, Nel 2020 fabbisogno settore statale peggiora a 158,83 miliardi, Coronavirus, 10.800 casi e 348 vittime in 24 ore, Scuola, in Friuli e Veneto superiori chiuse fino al 31 gennaio, Messori: “Unicredit deve trovare un business model e non solo un Ceo”, Re, virologa: “La medicina non offre certezze assolute ma io mi vaccinerò”, Tabacci: “La sanità lombarda era un’eccellenza dai piedi d’argilla”. Il piccolo Alessandro stava facendo una passeggiata in alta quota, sulle Dolomiti, con la sua famiglia, quando è avvenuto l’incontro.. LEGGI ANCHE: 10 animali a rischio estinzione in Italia: le specie in pericolo Per la precisione sono quattro, senza nessun morto: “Nel 2014, 2015, 2017 e 2020. Il quale si basa sulla raccolta di campioni organici (peli, escrementi, urina, saliva, tessuti) che avviene secondo due modalità, comunemente definite monitoraggio sistematico, basato sull’utilizzo di trappole con esche olfattive finalizzate alla “cattura” di peli mediante filo spinato, e opportunistico, che si basa sulla raccolta dei campioni organici rinvenuti sul territorio durante le ordinarie attività di servizio e in corrispondenza dell’accertamento di danni e del controllo dei grattatoi. L’orso M49 è stato catturato nelle prime ore del mattino con una trappola tubo in località... leggi. INTERVISTA A FRANCESCO PAPADIA del think tank Bruegel, già Direttore generale Operations della Bce - Per un Paese che... INTERVISTA A MARCELLO MESSORI, economista e docente del Dipartimento di Economia e Finanza della Luiss - "La strategia di... Maria Teresa Scorzoni | 29 Novembre 2020, 6:52. Ne è venuto fuori che il plantigrado modifica i suoi ritmi di attività e la sua distribuzione spaziale al fine di evitare le fonti di disturbo antropico, nello specifico i passaggi di pedoni e veicoli a motore (soprattutto a scopo ricreativo) presso i siti monitorati e i centri abitati.